Selezione naturale

Tag

, , , , ,

Ho già scritto della chiusura di Everpix. Adesso, a pochi giorni di distanza l’una dall’altra, arrivano le notizie della chiusura di Readmill e di Editorially. Il primo era una piattaforma (con relativa app) per leggere libri e condividerli con gli altri. La scelta era discreta, anche se soprattutto in inglese. Il secondo era un ambiente per scrivere, che supportava Markdown, il controllo di versioni e modifiche, la collaborazione tra diversi autori e molto altro (per dire, era lo strumento scelto da Shawn Blanc e dal team di The Sweet Setup).

Nessuno dei due era un prodotto amatoriale, anzi. Il problema è che entrambi erano gratuiti e alla lunga il modello non ha retto. Everpix era a pagamento, ma non è bastato.

Quello che mi stupisce è che non sia spuntata qualche azienda di dimensioni maggiori che assorbisse tutti questi progetti, validi e per molti versi innovativi. È probabilmente un segno dei tempi: le acquisizioni si fanno se possono rendere soldi o se possono aiutare un’azienda a espandersi in tutti gli ambiti di un certo settore (penso all’acquisizione di WhatsApp da parte di Facebook), non per garantire la sopravvivenza di un progetto valido.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 31 follower