Veri e falsi

Tag

, , , , ,

Quando insegnavo mi concentravo molto sull’analisi dei testi, dove per “testo” intendevo qualunque tipo di comunicazione.

Oggi leggo le critiche feroci al ministro Maria Elena Boschi, che ha detto che i veri partigiani votano sì alla riforma costituzionale. Il fatto è che il ministro non ha detto così. Lo riporta Il Post:

ANPI sicuramente come direttivo nazionale ha preso una linea, poi dentro ANPI ci sono molti partigiani, quelli veri, che hanno combattuto la Resistenza, non le generazioni successive, che votano sì alla riforma.

Boschi ha detto che dentro l’associazione ci sono molti partigiani che voteranno sì. Non ha fatto valutazioni di merito, non ha diviso in buoni e cattivi. Ha fatto una constatazione, dato che voteranno sì, per esempio, Teresa Vergalli e Germano Nicolini.

Invece uno legge i titoli dei giornali e sembra che il ministro abbia detto che i veri partigiani voteranno sì (e che quindi chi vota no non è un partigiano). Forse Pierluigi Bersani si è fermato a quelli senza leggere gli articoli (in cui, a onor del vero, è citata la frase originale, ma si sa che quasi tutti si fermano ai titoli).

Fossero stati miei alunni, i titolisti si sarebbero presi un’insufficienza grave. E anche Bersani.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 77 follower