Si fa un gran parlare del declino culturale della Rai, tirando in ballo i nomi storici di Ettore Bernabei, Angelo Guglielmi, il teleromanzo, gli sceneggiati, l’opera e il teatro in prima serata.

A me, molto più banalmente, sembra che un segno inequivocabile del declino culturale della Rai sia la sostituzione dei cartoni animati delle 20 su RaiDue con l’ennesima sit-com con applausi telecomandati di cui nessuno sentiva la mancanza.

Al posto di Wile Coyote, Bugs Bunny e Tom & Jerry avremo le risate preconfezionate. Che tristezza!

Annunci