Tag

, , , , ,

Per quello che conta il parere di questo blog, boicottare le Olimpiadi di Pechino, come va molto di moda chiedere in questi giorni, non serve a niente. Ne faranno le spese gli atleti, che si preparano da anni, ma non la Cina, che continuerà a fare quello che vuole della sua politica interna.

L’unica decisione sensata sarebbe stata, anni fa, non concedere alla Cina l’organizzazione dei Giochi. Le violazioni dei diritti umani c’erano anche allora, così come la repressione in Tibet, la pena di morte, lo sfruttamento degli operai, le limitazioni alla libertà di opinione. Ma, siccome la Cina è un mercato importante, allora nessuno l’ha voluta scontentare, salvo adesso meravigliarsi perché in Cina, chi l’avrebbe mai detto, esiste una dittatura.

Possiamo chiamarla ipocrisia o miopia politica. Comunque la si guardi, è una sconfitta per tutti, un rimedio peggiore del male.

Annunci