Tag

, , , ,

La diffusione dei computer crea problemi che anni fa erano semplicemente impensabili. Mi viene in mente la necessità di leggere la posta elettronica da computer diversi, oppure di sincronizzare gli appuntamenti e le cose da fare. Nonostante i problemi iniziali, credo che MobileMe, il servizio di Apple, offra un buon livello per un prezzo corretto (79 euro all’anno). Se però non si vogliono spendere quei soldi, la soluzione quasi completa è Google.

Ormai tutti conoscono Gmail, i cui punti di forza sono i quasi 7 GB di spazio (in crescita), la sincronizzazione totale tra i messaggi sul server e quelli scaricati sul proprio computer, un filtro antispam tra i più robusti in circolazione. Google offre però molto altro, a partire da Calendar, che permette di programmare le proprie attività sia lavorative che di tempo libero. Manca ancora una funzione di sincronizzazione bidirezionale con iCal, l’applicazione Apple; c’è GCalDaemon, ma finora non sono ancora riuscito a farla funzionare a dovere.

E poi, in ordine sparso: Reader, per seguire i flussi di notizie dai nostri siti preferiti; Documenti, con word processor, foglio di calcolo e presentazioni, sempre disponibili online e aperti alla collaborazione in tempo reale; Notebook, per prendere appunti al volo e gestirli da qualunque computer. Infine, consigliati per il tempo libero: Picasa web Albums, per condividere le nostre foto; Gruppi, per mettere in piedi una mailing list con pochi colpi di mouse; Talk, per la chat; Ricerca Libri, un progetto molto ambizioso che mira a indicizzare e rendere disponibile il contenuto di tutti i libri esistenti; Maps, per calcolare il tragitto (purtroppo solo in auto e non a piedi) tra due indirizzi qualsiasi.

Il grande buco resta quello di un servizio di hosting, cioè la possibilità di caricare i propri file sui server di Google per averli disponibili ovunque, un po’ come fanno ADrive o Xdrive. Poi davvero non mancherebbe più niente.

P.S. del giorno dopo: Google Maps da oggi calcola anche i percorsi a piedi.

Annunci