Tag

,

Di tutti i commenti che ho letto sugli sproloqui berlusconiani, quello che più mi è piaciuto è questo:

Berlusconi è contrario ad una società multietnica. Per fortuna i primi compagni di culla di mia figlia al reparto maternità di Treviso sono stati un bimbo africano, una bimba indiana (l’unica con più capelli di Beatrice), un bimbo cinese, un bimbo rumeno (enorme) ed una bimba albanese. Io sono profondamente schifato dal presidente del consiglio italiano. Egli non gode della mia stima, non gode della mia simpatia e per lui provo vergogna, rabbia e profondo disprezzo. Mi consola il fatto che, tra qualche decennio, Berlusconi sarà finalmente deceduto mentre l’Italia che lo vogliate o meno sarà in mano a quei bimbi adulti che dividevano il reparto con mia figlia. E che davvero sono invincibili, belli, teneri e multietnici. E Berlusconi, per fortuna, non ci può fare proprio niente.

Viene da un blog che si chiama Filter Tips e mi piace perché guarda al futuro e non al passato, come fanno invece i vecchi (fuori e dentro) che ci governano.

Annunci