Tag

, , ,

Ho seguito un po’ le polemiche successive alla messa in commercio di iPhone 4 e relative al fatto che il telefono sembra avere problemi di ricezione. Non ho approfondito gli aspetti tecnici, sia perché non ho un iPhone, sia perché sinceramente non mi sembrano tragici. Tutti i telefoni hanno problemi di ricezione (e a volte cade la linea) in zone in cui il segnale è debole e se in qualche modo si scherma l’antenna.

Quello che ho notato è stato il tono dei commenti su blog e siti: sempre esagitati, mai capaci di considerare tutti gli elementi. In generale si parte dal presupposto che iPhone è un “telefono per fighetti”, e il resto viene di conseguenza: il gregge adorante nei confronti di Steve Jobs, i prodotti Apple sempre più scadenti, la mancanza di rispetto verso i clienti, gli utenti idioti. Il tutto incuranti degli argomenti che contraddicono la tesi, di solito derisi o catalogati alla voce “fanboy”, termine idiota che classifica più chi lo usa che chi viene definito, come succede per tutti gli insulti.

Essendo stato insegnante, ho resistito a fatica alla tentazione di intervenire in qualcuno di questi blog o forum per cercare di portare un minimo di razionalità. Ho però rinunciato quando mi sono reso conto che sarei andato a sbattere contro un muro di pregiudizi, nel senso letterale di “giudizi emessi prima” di conoscere i fatti. Ho letto alcuni commenti, sempre più raramente, poi ho lasciato perdere.

Lucio Bragagnolo ha spiegato bene la questione della ricezione e anche alcuni meccanismi mentali di chi addossa agli altri i propri limiti. Direi che è tutto lì, senza bisogno di aggiungere altro e senza urlare.

Annunci