Tag

, ,

A Lussemburgo abitiamo vicino a una scuola privata. I genitori che vengono a portare e riprendere i figli spesso parcheggiavano le loro auto in modo tale da rendere difficile per noi entrare e uscire in macchina dal nostro cortile. Poco più di un mese fa ho segnalato la cosa al Comune con un’e-mail. Dopo mezz’ora ho ricevuto una risposta in cui mi si diceva che il messaggio era stato trasmesso al servizio competente, e dopo una settimana sono state dipinte sulla strada le strisce che delimitano le zone in cui si può posteggiare.

Ieri, poi, mi è arrivata questa lettera dal Comune:

Egregio Signore,

faccio riferimento alla sua e-mail del 10 marzo 2011 in cui lei segnalava problemi di accesso al cortile interno del suo domicilio, situazione creata dal non rispetto da parte delle auto in sosta vietata davanti all’accesso carrabile, di cui lei ha bisogno per l’entrata e l’uscita.

A questo proposito, ho il piacere di informarla che in occasione di un’ispezione sul posto abbiamo effettivamente potuto constatare che la soluzione più appropriata consisteva nella realizzazione di strisce ad angolo retto allo scopo di far chiaramente vedere da ogni lato l’entrata al cortile e lo spazio destinato alla sosta dei veicoli e lasciare libero lo spazio di fronte.

Ho altresì il piacere di informarla che i relativi lavori di demarcazione sono già stati realizzati dalle nostre squadre e spero che questa misura possa risolvere il problema di accessibilità di cui lei è stato vittima.

Nella speranza che queste disposizioni le siano gradite, le porgo i miei più cordiali saluti.

No comment.

Annunci