Tag

, , ,

Dovevamo comprare un computer portatile per nostro figlio, che ha quasi dieci anni. Requisiti imprescindibili: il computer deve essere leggero, perché dovrà portarlo a scuola tutti i giorni, deve avere una buona autonomia, per arrivare alla fine della giornata scolastica, e deve far girare Windows, perché lui dovrà usare dei programmi che su Mac non esistono, se non usando degli artifici, come utilizzare tre programmi diversi per fare quello che può fare un solo software specifico.

Dato che sono ignorante in materia Windows, ho chiesto ad amici più esperti di me e anche su forum dedicati. La risposta è stata più o meno unanime: un netbook. Costano poco, sono sufficientemente robusti, sono affidabili. Tra i diversi modelli sembra che il migliore come rapporto qualità/prezzo sia l’Asus Eee PC 1215B.

Fiduciosi, siamo andati a vederlo in un paio di negozi. Il prezzo varia tra i 449 e i 499 euro, che non è esattamente un regalo. Quello che più ci ha deluso, però, è stata la qualità del portatile: plastica pura, con una tastiera di un livello davvero scadente. Basta provare a digitare a caso e si vede come, oltre ai tasti premuti, sia tutto il telaio che li contiene a flettersi verso il basso. Il tasto della trackpad scatta con un clic non molto rassicurante e richiede comunque una certa forza, che va a scapito della velocità di battitura. Abbiamo avuto l’impressione di un giocattolo destinato a rompersi dopo pochi mesi di uso intenso.

Nel frattempo, mentre mia moglie e io facevamo le nostre prove sull’Asus, mio figlio era partito verso il reparto Mac, dove stava provando un MacBook Air 11,6. Abbiamo dato un’occhiata anche noi: l’impressione è totalmente diversa, dovuta forse alla scocca unibody in alluminio, che rimane ben ferma al suo posto mentre si scrive. La trackpad non ha tasti, per cui si clicca senza fatica. Costa il doppio, ma forse vale anche di più.

Alla fine abbiamo deciso di acquistare il MacBook Air usato, e abbiamo trovato un modello recente a un prezzo più che ragionevole. Mi sono procurato una licenza assolutamente regolare di Windows 7, che conto di far usare a nostro figlio con Boot Camp, e sono sicuro di avere speso soldi in qualcosa che durerà più a lungo di un giocattolo di plastica.

Annunci