Tag

,

Vorremmo andare con i nostri figli a visitare la mostra sulla Pixar allestita a Milano fino al prossimo 14 febbraio. Sono quindi andato sul sito per vedere come organizzarci per i biglietti. Nel nostro caso pagheremmo 14 euro per due adulti e 11 per due ragazzi minori di 18 anni.

Inizio la procedura e scopro, come mi aspettavo, che per gli acquisti online c’è un sovrapprezzo. Scopro anche che non tutti i biglietti sono disponibili online: per esempio, il secondo figlio pagherebbe 5 euro invece di 5,50, ma questo tipo di biglietto si può acquistare solo alla cassa. In più, scopro che il sovrapprezzo è di 1,50 euro, cioè, nel caso del biglietto ridotto, oltre il 27% del prezzo del biglietto acquistato allo sportello.

Capisco la necessità di un sovrapprezzo, ma mi chiedo anche che senso abbia applicare una commissione pari a oltre un quarto del costo del servizio che si acquista, senza peraltro avere la stessa scelta che si avrebbe allo sportello. E poi dicono che la gente non si fida a fare acquisti online…

Annunci