Tag

, , ,

Ho letto da poco un libro intitolato, appunto, Cose da non credere, sottotitolo Il senso comune alla prova dei numeri. Si tratta di un saggio scritto da Gianpiero Dalla Zuanna, professore di demografia, e Guglielmo Weber, professore di econometria, che mostra chiaramente, con cifre difficilmente discutibili, come la percezione di alcuni fenomeni sociali in Italia sia radicalmente diversa dalla realtà. Luoghi comuni come “stiamo divengando sempre più vecchi”, “gli italiani non vogliono più avere bambini”, “in Italia ci sono troppi immigrati” vengono smontati e confutati servendosi solo delle cifre, cioè della realtà.

Nonostante il titolo possa scoraggiare, il libro si legge rapidamente (sono meno di 150 pagine), anche perché è scritto con grande chiarezza. Al termine, si resta con l’impressione che gran parte delle discussioni a cui capita di assistere, sia pubbliche che private, siano basate non sulla conoscenza dei fatti, ma su proprie convinzioni che non si è mai disposti a cambiare. È un invito a documentarsi e parlare solo di quello che si conosce.

Annunci