Tag

,

Poco dopo la laurea, parecchi anni fa, volevo lavorare nel campo della traduzione. Mio padre, che lavorava in un negozio a Milano, mi mise in contatto con Roberto Denti, fondatore della Libreria dei Ragazzi, che si trovava poco lontana dal negozio in cui lavorava mio padre.

Un pomeriggio andai a trovare Denti e rimasi un po’ a parlare con lui. Mi diede consigli pratici, che purtroppo non servirono a molto, e mi parlò dell’importanza della lettura per conoscere meglio la nostra lingua. Prese in giro chi pronuncia “junior” all’inglese, sostenendo che allora dovremmo anche dire “Giacopo Ortis”. Ne ricavai l’impressione di una persona di grandissima intelligenza e cultura, che aveva deciso di diffondere la letteratura presso i più giovani, cioè di proiettarsi verso il futuro.

Solo ieri ho saputo che Roberto Denti è morto lo scorso 21 maggio. Mio figlio ha un paio di libri suoi: li leggerò.

Annunci