Tag

, , ,

Quando voglio leggere una recensione approfondita su una app per Mac o iPhone, sempre più spesso vado su Macstories. Trovo spiegazioni (in inglese) dettagliate e soprattutto pratiche, esattamente quello che voglio leggere per capire se quel software particolare mi serve o no e se vale la pena spendere qualche soldo per acquistarlo e usarlo.  

Tra gli autori del sito, il più attivo è Federico Viticci. All’inizio credevo fosse un italoamericano, dato che scrive in un inglese perfetto, poi invece ho scoperto che vive a Viterbo e che ha venticinque anni. Dal suo sito ho anche appreso che ha avuto un cancro, da cui per fortuna è guarito.

Non conosco Federico, ma c’è una cosa che mi piace molto di lui. In un momento in cui si parla tanto di disoccupazione giovanile e della difficoltà a trovare e mantenere un impiego, Federico è riuscito a fare della sua passione un lavoro e a farlo bene, tanto da essere diventato una voce autorevole tra chi si occupa professionalmente di prodotti Apple.

Non so quanto questo lavoro renda a Federico in termini economici, ma mi auguro che continui così, sia per la qualità di quello che scrive che per l’esempio che indirettamente dà a tanti giovani italiani. Il punto non è essere choosy, come diceva qualcuno: Federico è stato molto choosy, e ci ha creduto fino in fondo.

Annunci