Tag

, ,

Z. è libanese, vive di fronte a casa nostra. Ha 15 anni e scappa dalla guerra da quando è nata, dal Libano al Senegal, dal Togo alla Svizzera all’Italia. Ha imparato l’italiano a casa nostra. L’anno scorso, durante i mondiali di calcio, la sua famiglia ha messo sul balcone la bandiera italiana.

Stamattina, sul banco di Z. c’era una copia di Libero, con quel titolo vomitevole. Lei ha pianto, prima che alcuni compagni e un insegnante intelligente e sensibile ripristinassero la realtà delle cose.

Se l’Ordine dei giornalisti fosse una cosa seria, Maurizio Belpietro dovrebbe essere radiato oggi stesso. Spero che almeno i pensieri e le lacrime di Z. e di altri come lei gli tolgano il sonno, a lui e agli altri come lui.

Annunci