Tag

, , , , ,

Beppe Grillo:

I giornali e i tg sono i primi fabbricatori di notizie false nel Paese con lo scopo di far mantenere il potere a chi lo detiene. Sono le loro notizie che devono essere controllate.

Propongo non un tribunale governativo, ma una giuria popolare che determini la veridicità delle notizie pubblicate dai media. Cittadini scelti a sorte a cui vengono sottoposti gli articoli dei giornali e i servizi dei telegiornali. Se una notizia viene dichiarata falsa il direttore della testata, a capo chino, deve fare pubbliche scuse e riportare la versione corretta dandole la massima evidenza in apertura del telegiornale o in prima pagina se cartaceo.

Facciamo finta che sia una cosa seria e trattiamola di conseguenza. Chi sceglie a sorte i cittadini? Quale competenza hanno i cittadini per stabilire se una notizia è vera o falsa? Chi li paga per le ore o i giorni necessari a una verifica seria? Quali strumenti mettiamo loro a disposizione? Chi decide quali sono le notizie da controllare (questa è facile: lo decide Grillo e le notizie sono solo quelle che riguardano il M5S)?

Tutto sa di regime, ma non è una sorpresa. Aspetto con ansia i regolamenti attuativi di questo diktat.

Annunci